Alpe Druer

  • Ore 00:00

Dettagli

Tipo di percorso: Sentieri, sterrati e tratti in asfalto
Difficoltà: MC/MC+
Dislivello: 1000 mt. circa
Lunghezza: 27 Km. A/R

  • “La natura dipinge per noi, giorno dopo giorno, immagini di infinita bellezza” (John Ruskin)
     
    Una domenica trascorsa pedalando con amici a due passi da casa immersi in un ambiente montano selvaggio e suggestivo, fatto di pascoli, boschi di betulle, castagni e faggi che in questo periodo dell’anno si accendono delle mille calde sfumature di colore che madre natura offre nel periodo autunnale.
    Dopo un lungo tratto di asfalto che da San Giacomo sale verso Trovinasse, inizia uno sterrato decisamente panoramico che regala un’ampia vista sia sul sottostante canavese che sui primi appezzamenti della Valle d’Aosta e che, dopo alcuni tratti dalla pendenza decisa (agilmente superati con le e-bike), ti porta ai margini di un ampio pascolo che ospita la deliziosa e antica Cappella degli Ordieri, tappa obbligatoria per chi sale.

    Da qui, proseguendo sullo stesso sterrato che diventa ad ogni tornante più ripido, dopo qualche chilometro si raggiunge la meta: l’Alpe Druer a 1.840 mt. slm.
    Ormai tutte le mandrie sono scese a valle e non si sente più il tintinnio dei loro campanacci, ora in questo alpeggio regna sovrano un silenzio irreale.
    Magico Biellese: un territorio favoloso che ad ogni pedalata svela tutta la sua incomparabile bellezza seducendo ad ogni sorcio per la sua unicità.