Camburzano-San Grato di Sordevolo: una pedalata tra i boschi

  • Camburzano c/o Lovato Bike Shop & Rental
  • Ore 10:00

Dettagli

Tipo di percorso: Sterrato - tratti asfaltati
Difficoltà: MC/MC
Dislivello: 65O mt. circa
Lunghezza: 33 Km. A/R

  • Troverai più nei boschi che nei libri. Gli alberi e le rocce ti insegneranno cose che nessun maestro ti dirà (San Bernardo di Chiaravalle)

    Anche oggi le nostre guide Corrado, Fulvio e Luciano hanno pensato di portarci in alcune delle zone più belle e panoramiche del territorio certi che saremmo stati felici di attraversare queste incontaminate oasi di pace e tranquillità godendo appieno di questa splendida natura che, grazie alle abbondanti piogge è sempre più rigogliosa.
    Non c’è che dire, in queste ultime settimane ne abbiamo ricevuta di acqua: mattino, pomeriggio o sera ogni momento è sempre quello giusto per l’apertura delle cataratte biellesi!
    Ultimamente molto attive, amano manifestarsi in tutta la loro forza e con la precisione di un orologio svizzero soprattutto quando ci sono eventi che si svolgono all’aperto e che sono tra i più attesi della stagione.
    In primis, l’arrivo del luna park itinerante semplicemente detto “la fiera”, tutti i biellesi ormai rassegnati sanno che al montaggio della prima giostra il cielo puntualmente si chiuderà in un lungo broncio carico di pioggia degno di un paese tropicale.
    Nonostante il cielo sia nuvoloso, partiamo da Camburzano (presso Lovato Bike Shop & Rental), luogo di ritrovo degli Egb-Evergreenbike con le guide che aprono questo schieramento di bikers che procedono in perfetta fila indiana.
    Arriviamo a Graglia pedalando su facili e divertenti sentieri dal fondo compatto e abbastanza asciutto nonostante i quotidiani scrosci di acqua per proseguire poi verso Bagneri.
    In questo tragitto si alternano sterrati e lunghi pezzi in asfalto entrambi caratterizzati da salite con pendenze sostenute che tutti ben conosciamo ma rese più agevoli grazie alle e-bike che ci permettono di affrontarle senza avere la lingua a penzoloni.
    Eccoci nell’ultimo tratto del Tracciolino che risaliamo in direzione di Oropa sino a raggiungere la Trappa, grandiosa costruzione in pietra alta cinque piani, il cui nome trae origine da una congregazione di frati trappisti che a fine 1700 l’abitò scappando dalla Francia rivoluzionaria.
    Da qui, scendiamo verso la località San Grato di Sordevolo dove, all’omonimo circolo, ci attende una gustosa grigliata che sostituisce senza alcun rimpianto le tristi barrette oggi bandite da ogni zaino.
    Dopo il piacevole pranzo nel dehor esterno che si affaccia su una magnifica balconata sulla pianura sottostante, tutti in pace, con anima e stomaco rigenerati oltre che dalla bellezza del luogo anche da spiedini e salamelle, siamo ritornati  a Camburzano ripercorrendo lo stesso tragitto dell’andata.