Da Camburzano alle Salvine

  • Sede di EGB a Camburzano - Via Provinciale, 52/a
  • Ore 09:00

Dettagli

Tipo di percorso: Sentieri, sterrati e tratti in asfalto
Difficoltà: MC/MC++
Dislivello: 700 mt. circa
Lunghezza: 43 A/R

  • “Vorrei volare in alto per lasciarmi stregare ancora una volta da questo luogo che senza vanità sfoggia tanta bellezza e fieramente rivelare a tutti: questo è il mio Biellese!”

     

     

    In questa tiepida domenica di metà ottobre ci siamo regalati una lunga pedalata in una delle zone più belle e panoramiche del nostro splendido Biellese. Partiti da Camburzano, sede di Egb, attraverso prati ancora verdi e boschi che hanno appena iniziato a vestirsi dei caldi colori dell’autunno siano arrivati a Graglia per poi proseguire verso Bagneri.
    Qui si devono affrontare tratti asfaltati e sterrati caratterizzati da ripide salite che tutti i biellesi ben conoscono. Qui sei ben contento di pedalare con una e-bike!
    Si giunge al Tracciolino e si prosegue per pochi chilometri su questa provinciale e antica via di collegamento tra i Santuari di Graglia e Oropa sino al bivio che indica la direzione verso le Salvine.
    L’itinerario si snoda su un tracciato in parte asfaltato e in parte sterrato contraddistinto da ripide rampe che ti portano velocemente in quota.
    Le Salvine, senza temere alcuna smentita, sono tra i più spettacolari alpeggi del biellese. E’ una vasta zona alle falde del Mombarone ricca di ruscelli, costituita da pascoli soleggiati, ancora verdeggianti nonostante si sia in ottobre e dove si incontrano cascine ben ristrutturate e produttive.
    Da qui si apre uno splendido panorama sulla pianura sottostante e sulle cime delle vicine montagne, insomma un angolo di vero paradiso immerso nella tranquilla Valle dell’Elvo.
    Per il ritorno si ripercorre poi il tragitto dell’andata.