Dalla Magdeleine ai laghi di Champlong e conca di Chamois

  • Sede Egb a Camburzano Via Provinciale 52/a
  • Ore 08:00

Dettagli

Tipo di percorso: Sterrato - tratti asfaltati
Difficoltà: MC/MC+
Dislivello: 950 mt.
Lunghezza: 26 Km. A/R

  • “Se scuoto forte un bosco, chissà quanti gnomi e fate e tesori si librano per un attimo nell’aria.” (Fabrizio Caramagna)

     

    Una magnifica escursione nella conosciuta valle del Cervino con partenza dalla località La Magdeleine, piccolo ma delizioso centro abitato a oltre 1640 metri di altitudine, immerso nel verde e circondato da splendide montagne come il Monte Zerbion e il Monte Tantanè.
    Si inizia pedalando su un tratto di strada asfaltata che essendo ben esposta permette una bella visione su tutta la valle sottostante per imboccare, poco dopo, lo sterrato che porterà alla meta.
    L’itinerario si snoda in mezzo a colorate radure fiorite e fitti boschi di conifere dalle lunghe fronde che offrono un gradito riparo dai caldi raggi del sole ed il piacere di una fresca arietta.
    La salita inizialmente è sostenuta con ripidi tornanti che ti fanno subito prendere quota e, anche grazie alle mitiche e-bike, velocemente raggiungere il Colle Pilaz, un’area aperta con un piccolo laghetto e una zona picnic da cui si può godere di un panorama fantastico sull’imponente piramide del Cervino, oggi purtroppo nascosta da un fitto strato di nuvole tutt’altro che passeggere.
    Proseguiamo la nostra pedalata sulla poderale sempre in decisa salita che si addolcisce solo in prossimità dei Laghi di Champlong, magnifici specchi d’acqua cristallina che riflettono tutta la bellezza del paesaggio alpino che li circonda e l’azzurro del cielo striato di nuvole.
    Un paesaggio pittoresco dove terra e cielo si uniscono mescolando i loro i colori a quelli dei candidi piumini montani che crescono sulle sponde del lago e dei piccoli fiori che invece vivono sulle sue acque dando vita a bianche macchie galleggianti.
    Si fatica a lasciare questo luogo affascinante ma è tempo di proseguire per raggiungere l’incantevole conca di Chamois sui divertenti saliscendi del sentiero che, correndo a mezza costa, ti porta proprio sopra il suggestivo lago di Lod.
    Una piacevole sosta sul panoramico pianoro che domina la valle dove non manca proprio nulla: quiete, sole, natura e divertente compagnia.
    Che dire..….un’alchimia perfetta!
    Anche se a malincuore dobbiamo ripartire e ci attende ora una bella discesa verso il comune di Chamois, perla delle Alpi ed unico comune italiano non raggiungibile con le auto ma solo con la funivia, a piedi o in bici. Un borgo decisamente eco-friendly dove puoi vivere e muoverti in tranquillità lontano da ogni tipo di frastuono ed inquinamento.
    Da qui siamo poi ritornati a La Magdeleine sulla panoramica e quasi tutta pianeggiante strada poderale che unisce i due comuni completamente immersa nel verde dei boschi rigogliosi di questa superba valle.