Rifugio Cavanna – Alpe di Grè

  • Località Bossola
  • Ore 08:30

Dettagli

Tipo di percorso: Strada asfaltata - sterrato
Difficoltà: TC/BC
Dislivello: 540 mt
Lunghezza: 36 Km.

  • Quella della bici è l’unica catena che ti rende libero (Anonimo)

     

    L’Alpe Cavanna rappresenta l’alpeggio piu’ vasto tra quelli situati sul versante sud del Mombarone, ai confini tra la provincia di Biella e quella di Torino, nella valle del Viona. Lasciate le auto nell’ampio parcheggio della località Bossola sopra il Santuario di Graglia, si prosegue sulla strada asfaltata che porta ad Andrate. Dopo qualche chilometro, nei pressi di alcuni ripetitori,  si imbocca sulla sx  una strada caratterizzata  da una serie di ripidi tornanti che fanno velocemente guadagnare quota e dove si alternano tratti sterrati ad altri brevi di asfalto, salite ripide con qualche pezzo più di respiro. Si attraversano boschi di betulla e larici, pascoli erbosi e si giunge in vista delle costruzioni dell’Alpe Cavanna, ultima delle quali è stata trasformata in un bel rifugio. Salendo, a circa 200 mt. prima del rifugio, si può deviare a dx per raggiungere rapidamente l’Alpone, l’Alpe di Grè e il bellissimo pianoro del Pian della Morte. Indescrivibile il panorama sul fondovalle dove spicca la diga e l’omonimo lago dell’Ingagna, un invaso artificiale situato nel comune di Mongrando, il lago Sirio e l’anfiteatro morenico della Serra. Per la discesa si può scegliere tra il ritornare dal percorso di salita o dalla sterrata dall’Alpe di Grè compiendo così un giro ad anello.