Splendido Alto Biellese

  • Sede di EGB a Camburzano - Via Provinciale, 52/a
  • Ore 09:45

Dettagli

Tipo di percorso: Sentieri, sterrati e tratti in asfalto
Difficoltà: MC+/OC
Dislivello: 900 mt. circa
Lunghezza: 49 Km. A/R

  •  

    “Credo che avere la Terra e non rovinarla sia la più bella forma d’arte che si possa desiderare” (Andy Warhol)

    In una domenica dove ogni cosa profuma già di primavera anche se siamo solo a metà febbraio, sotto un cielo che nel corso della giornata da terso è diventato lattiginoso e accompagnati da una frizzante arietta, ci siamo regalati una lunga pedalata in una delle zone più belle e panoramiche del nostro splendido Biellese.
    Partiti da Camburzano, sede di Egb, attraverso prati ormai ricoperti di primule, violette e crocus, siamo arrivati a Muzzano per poi proseguire verso Graglia e svoltare per Bagneri.
    Qui si devono affrontare tratti misti caratterizzati da ripide salite che tutti i biellesi ben conoscono.
    Qui sei ben contento di pedalare con una e-bike!
    Giunti al Tracciolino, abbiamo poi proseguito per diversi chilometri su questa provinciale e antica via di collegamento tra i Santuari di Graglia e Oropa sino a raggiungere la Bossola, per iniziare la lunga attraversata che ti porta verso Andrate.
    Il panorama è da cartolina: in basso vedi tutta la pianura ed il lungo profilo della Serra, all’orizzonte appare per un attimo la gigantesca e perfetta piramide del Monviso e vicino a noi, come fosse un angelo custode il Mombarone.
    Una breve pausa panini prima di iniziare la discesa sui tracciati della Serra, ambiente unico che con i suoi numerosi single track è un vero paradiso per tutti gli amanti della mountain bike.
    Ci attendono ora i lunghi ed impegnativi sentieri di cresta dove devi affrontare strette curve tra gli alberi, brevi ma ripide salite, discese che devi interpretare passando tra pietre e radici in questa stagione purtroppo ancora nascosti dalle foglie.
    Servono un buon equilibrio, tecnica e tanta attenzione, poi tutto diventa puro divertimento.
    Arrivati alla Torre della Bastia, si riparte per la Broglina un piacevole ma tosto single track che, mentre lo percorri, ti fa sentire un biker coi fiocchi!
    Ovviamente a volte si cade ma, dopo aver imprecato per un po’ e ricordando che “La nostra gloria più grande non sta nel non cadere mai ma nel risollevarci sempre dopo una caduta” come scrisse Confucio, si risale in sella e si riparte come se niente fosse!