Tra i vigneti di Lozzolo e Gattinara

  • Comune di Lozzolo
  • Ore 09:30

Dettagli

Tipo di percorso: Sentieri, sterrati e tratti in asfalto
Difficoltà: BC/BC
Dislivello: 600 mt. circa
Lunghezza: 21 Km. A/R

  • Grande è la fortuna di colui che possiede una buona bottiglia, un buon libro, un buon amico” (Molière)

     
    Una domenica trascorsa pedalando sulle mitiche E-bike tra le colline del vino, con un bel giro ad anello sino a Gattinara.
    Un itinerario splendido con panorami sempre diversi che spaziano dalle montagne alla pianura, dai curatissimi vigneti ai boschi, svelando chiesette e i ruderi di un antico castello. Il percorso è caratterizzato da sterrati che possono presentare, per i bikers meno esperti, delle difficoltà in quanto si devono affrontare alcune salite e discese impegnative, non tanto per la lunghezza ma per il fondo a volte molto sconnesso.
    Partenza dal comune di Lozzolo dove, non appena fuori dal centro abitato, si raggiunge Il Santuario della Madonna Annunziata. Edificato nella seconda metà del 1600, si dice su una fonte d’acqua dalle proprietà benefiche che sgorgava sotto la chiesa e ancor oggi esistente. Venne utilizzato anche come Lazzaretto.
    Si continua a pedalare in mezzo a boschi lussureggianti dove abbiamo pure incrociato una numerosa famigliola di cinghiali che molto pacificamente attraversava il nostro sentiero. Su sterrati dai ripidi tornanti, siamo poi giunti nel grande piazzale sottostante i ruderi del Castello di San Lorenzo: fortificazione risalente al 1100. Una pausa pranzo con vista superlativa sul Biellese, Vercellese, Novarese e sulle vicine colline ricoperte da curatissimi vigneti. 
    Lasciato questo primo belvedere, su sentieri che costeggiano tali vigneti, siamo arrivati sino alla Torre delle Castelle, altro punto panoramico dove è stata posizionata una panchina gigante creata dall’artista Chris Bangle e uno dei due enormi calici realizzati da Ruben Bertoldo noto come il mago del ferro gattinarese. L’altro si trova accanto alla casetta Nervi, che abbiamo raggiunto pedalando su agevoli sterrati e dal suo belvedere abbiamo ammirato, ancora una volta,  l’ incantevole paesaggio di fronte a noi.
    Da qui, su sentieri immersi nella natura e che attraversano filari e boschi, siamo rientrati a Lozzolo.