Traversata Mera- Meggiana

  • Camburzano c/o Lovato Ecoveicoli
  • Ore 08:30

Dettagli

Tipo di percorso: Strada asfaltata e sterrato
Difficoltà: BC/BC+
Dislivello: 650 mt
Lunghezza: 28 Km. circa

  • “L’auto è troppo veloce, il viaggio a piedi, troppo lento. La bicicletta è un punto di equilibrio”. (Andrè Billy)

     

    Rieccoci in Valsesia in una domenica di metà ottobre che ci ha regalato l’azzurro di un cielo privo di nuvole, una temperatura così mite da sembrare ancora estiva ma con un panorama autunnale dagli splendidi e caldi colori.
    Con le nostre mitiche e-bike, siamo partiti da Scopello percorrendo la ripida statale che porta all’Alpe di Mera sciroppandoci così 10 Km. di asfalto e 900 mt. di dislivello!
    Arrivati all’Alpe, siamo risaliti su un ripido tracciato spacca gambe che porta dall’arrivo della seggiovia Scopello-Mera e imboccato  il sentiero che corre a mezzacosta sotto la dorsale del Monte  Camparient.  Pur essendo una stradina pedalabile, questo tratto in alcuni punti è un pò  impegnativo e presenta ripide salite.
    Dopo qualche chilometro di sali-scendi ecco finalmente il versante di Meggiana. Qui si apre una splendida panoramica sulla valle sottostante e sul Monte Rosa che si svela in tutta la sua maestosità lasciandoci ancora una volta incantati.
    Una pausa pranzo che più breve non si può e rieccoci in sella per il ritorno.
    Il sentiero qui si fa più tormentato e il fondo più insidioso, i più tecnici del gruppo lo hanno percorso come dei collaudati freeriders e gli altri,  meno intrepidi, in qualche tratto  sono scesi con la  bicicletta  al fianco……
    Percorso il tratto più difficile, siamo arrivati nel fondovalle della Val Sorba, dove abbiamo guadato facilmente il praticamente asciutto torrente Talamone. Proseguendo nella discesa abbiamo imboccato la bella pista ciclabile della Valsesia, che serpeggiando tra boschi e prati ci ha riportato a Scopello un po’ stanchi ma sicuramente appagati.