Tutti al Ciucarun!

  • Sede Egb a Camburzano Via Provinciale 52/a
  • Ore 09:30

Dettagli

Tipo di percorso: Sterrato - tratti asfaltati
Difficoltà: MC/MC
Dislivello: 550 mt. circa
Lunghezza: 33 Km. A/R

  • V’è qualcosa nella primavera che non si può esprimere a parole” (Isaac B. Singer)

     

    Tutti sappiamo che marzo è pazzerello e questa penultima domenica del mese lo conferma appieno!
    La Serra, ormai completamente esplosa nei colori e profumi, ci accoglie con il caldo abbraccio del sole e una temperatura estiva che ci fa pedalare in maniche e pantaloncini corti.
    Questo anfiteatro morenico è una splendida zona da scoprire con la MTB; i suoi tanti sterrati attraversando fitti boschi, curati vigneti, grandi prati verdi, regalano panorami rilassanti e atmosfere
    idilliache: impossibile rimanere indifferenti alla bellezza del luogo.
    La meta di oggi è la grande spianata dove s’innalza il “Ciucarun” solitario guardiano di monti e pianure.
    Questo campanile romanico risalente al sec. XI, ancora in buono stato di conservazione nonostante i secoli trascorsi, faceva parte della chiesa di San Martino che venne demolita nel 1731 su decreto vescovile ed è anche tutto ciò che rimane dell’antico abitato di Paerno.
    Molte ne ha viste il Ciucarun nella sua lunga esistenza, è stato luogo d’incontro anche nei primi anni del dopoguerra quando gli abitanti di paesi limitrofi nel Biellese, scendevano verso il Canavese per scambiare merci con i locali e si fermavano qui, sul grande prato per una sosta.
    Anche noi oggi godiamo della sua ospitalità per una pausa mangereccia, indugiando pigramente e a lungo in questa ridente località che appaga la vista e riconcilia lo spirito.